Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
15

Greenwich: Un tesoro a sud del Tamigi

Scopri le bellezze di Greenwich con un tour guidato in italiano Scopri le bellezze di Greenwich con un tour guidato in italiano da 22€ scegli una data

È un tesoro a sud del Tamigi, una Londra inaspettata, un quartiere da scoprire e esplorare senza fretta, tra tradizione nautica, capolavori architettonici, pub sul fiume, mercatini e negozietti, la dimora di tante regine e quella del Meridiano Zero. È l’unicità di Greenwich, che nel 2012 è diventato Royal Borough per volere di Sua Maestà.

Molte famiglie scelgono di alloggiare a Greenwich

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità

Informazioni

Come arrivarci

Vi suggeriamo di arrivarci via fiume, magari sul ponte scoperto di una barca da cui fotografare mezza Londra, da una riva all’altra, fino a che le rive si allontano, il fiume si allarga e il battello punta verso l’approdo, il porto verde: questo significa Greenwich (che si pronuncia Grenich, non Grinuich...). Una volta attraccati, non avrete che da perdervi tra gli elementi che ricordano un porticciolo: edifici bassi, acqua, vento. Vediamo quali sono le principali attrazioni della zona.

Cosa vedere a Greenwich

Ecco le cose che secondo noi non dovreste assolutamente perdere durante il vostro itinerario a Greenwich.

Old Royal Naval College Paul Arps flickrfoto di Paul Arps via flickrOld Royal Naval College

Sulla sinistra troverete la meravigliosa creazione di Christopher Wren. L’architetto di St Paul ha progettato diverse chiese nella capitale inglese (e ben 37 sono sopravvissute al grande incendio del 1666), ma del suo genio non ci sono rimasti che pochi (mirabili) esempi di architettura civile.

A Greenwich, adagiato su un ampio tratto del fiume, troverete l’Old Royal Naval College.

L’edificio, che una volta era un ospedale per i veterani della marina inglese, si sviluppa in orizzontale e fino al 1998 ha ospitato la scuola di addestramento dei cadetti del mare e oggi è la sede di due università. Mettetevi al centro del piazzale e sfidate il vento che quando infuria, la fa da padrone; da quella posizione però potrete abbracciare con lo sguardo la riva nord, i porticati e la piccola collina che sovrasta il College.

  • Se volete ripararvi andate a dare un’occhiata alla Painted Hall, la sala affrescata utilizzata un tempo come refettorio.

Queen s Way  Marc Pether Longman via  flickrThe Queen’s House

Il capolavoro di ispirazione palladiana, creato da Inigo Jones con un doppio ordine di colonne slanciate e il corpo centrale bianco. Fu voluto da Anna di Danimarca, che però non visse abbastanza da vederlo completato. Queen Mary, un’altra illustre inquilina, chiese che l’Old Royal Naval College (eretto successivamente) non bloccasse la vista sul fiume che si godeva dal palazzo... e fu accontentata.

Ma è dentro che rimarrete a bocca aperta quando vedrete le decorazioni in foglia d’oro della Great Hall o la Tulip Staircase – una spirale di scalini e luce – o la collezione di opere d’arte che annovera uno scorcio di Tamigi dipinto dal Canaletto. La brutta notizia è che pare che la casa sia abitata da un fantasma, quella buona è che l’ingresso è gratuito. La Queen’s House è stata riaperta al pubblico verso la fine del 2016 dopo un lungo lavoro di ristrutturazione. Peccato perdersela.


Royal observatory Greenwich Wikimedia Commonsfoto via Wikimedia CommonsL’Osservatorio Reale. Ecco perché Greenwich è famosa nel mondo

PRENOTA LA VISITA CON AUDIOGUIDA ALL'OSSERVATORIO

Avete osservato Greenwich dal centro del piazzale di un accademia navale, siete stati accolti a casa della regina, ora non vi resta che fare un piccolo sforzo in più e raggiungere la cima della collinetta su cui sorge il Royal Observatory, non fosse altro che per appagare la vista.

Lo sguardo, facendo il percorso del vento, si srotola giù per il declivio, sfila rapido tra le colonne della Queen’s House, passa per il College e arriva scavalcando il fiume fino in cima ai grattacieli di Canary Wharf. Accanto a voi il Meridiano Zero e dietro, l’Osservatorio Reale  (un altro edificio di Wren, by the way) dal quale puntare lo sguardo al cielo:

  • Visitando l’osservatorio non solo imparerete tanto su geografia e navigazione, ma incontrerete da vicino questo terzo elemento che rende Greenwich spettacolare.


Cutty Sark LondraCutty Sark, una nave rinata dalle sue ceneri

Greenwich è sinonimo di storia della navigazione britannica e la storia non si fa certo intimidire da un incendio. Anche se il fuoco del 2007 ha quasi distrutto il clipper che portava tè e spezie agli inglesi, Cutty Sark  è ancora lì, davanti al Tamigi a sfidare gli elementi e a raccontare di quando solcava i mari.

  • Il vantaggio di una nave trasformata in un museo è che può visitarla anche chi soffre di mal di mare e godere di una vista privilegiata sul fiume e sul quartiere.

National Maritime Museum Angie Fiedler Sutton flickrfoto di Angie Fiedler Sutton via flickrNational Maritime Museum

  • Il National Maritime Museum. Divertente per più piccoli.Se siete a Londra con i bambini, il National Maritime Museum è un posto perfetto per affascinarli con i misteri del mare, svelati attraverso installazioni interattive disposte in dieci gallerie. E l’ingresso è gratuito, come spesso capita nei musei della capitale inglese.

Il mercato di Greenwich e i negozi indipendenti

Al piccolo Greenwich Market si accede da stradine strette che vi conducono al centro di una corte coperta in cui troverete dal cappello stravagante alla bigiotteria, dal gelato al limone ai dim sum, dalla t-shirt al souvenir. In una giornata di sole, la luce lo invade tutto, assieme ai profumi delle bancarelle di street food.

Non dimenticate di visitare le piccole gallerie d’arte attorno al mercato. Nel quartiere non mancano altri negozi indipendenti – uno tra tutti, The First Shop in the World! (il primo negozio al mondo) che con la sua longitudine 00°00,4’ Ovest vanta un primato invidiabile ed è il posto dove trovare il modellino di veliero, la bussola che avevate perduto o altri oggetti legati al mondo della marineria.

  • Se poi avete voglia di una fetta di torta e un caffè, passate alla Paul Rhodes Bakery al 37 di King William Walk, meglio se a stomaco vuoto.

Pub a Greenwich: la nostra piccola selezione

Cominciamo da un classico: il Gispy Moth. La posizione a pochissimi passi dalla Cutty Sark ne fa il favorito dai turisti, ma l’atmosfera è quella del classico pub col beer garden. Dietro al bancone vi accoglieranno due polene dorate illuminate da un lucernaio art déco, ma anche baristi indaffarati a smaltire le lunghe file che si formano nel weekend. È un buon posto per pranzare con un fish & chips e una ale.

All’Old Brewery preparatevi a perdervi nei dettagli. Si tratta di un pub ricavato in un antico birrificio dove la tradizione nautica si sposa col rame dei fusti di fermentazione, dove quadri e stampe alle pareti parlano dell’identità di Greenwich e gli scaffali in legno raccontano la Londra della regina Victoria. Trovate posto in una delle alcove coi divani in pelle e fate il giro lungo quando andate a ordinare da bere, così date un’occhiata a tutto.

Trafalgar Tavern LondraTrafalgar Tavern è il posto ideale se volete bere un buon vino e mangiare (a prezzi un po’ più alti della media) in un ambiente elegante. Arrivateci sfilando sul passaggio ricavato nell’argine che costeggia l’imponente Old Royal Naval College, sulla destra e tenete il fiume sulla sinistra. Questo pub, ritenuto uno dei migliori pub lungo il Tamigi, offre agli avventori una vista sul fiume in piena dal 1837.

Come arrivarci (seconda parte, con sorpresa)

Se non ci arrivate navigando il fiume, potete prendere un treno fino alla stazione di Greenwich, o la DLR e scendere a Cutty Sark for Greenwich Maritime. Se però vi trovate sull’altra riva del fiume, dalle parti di Island Gardens, potete prendere il tunnel pedonale e farvi una bella passeggiata sotto il Tamigi: cercate un piccolo edificio circolare sormontato da una cupola e da lì un ascensore vi porta all’inizio di questo utile sottopassaggio aperto nel 1902. Alla fine sbucherete proprio davanti alla Cutty Sark.

Tour e Attività

Dove si trova

pubblicato il 29/06/2017
aggiornato il 07/11/2017
15
Quanto ti è stato utile questo articolo?

Alloggi a Londra per tipologia

VIVI Londra è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0