Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
171

8 cose che non ti aspetti di trovare in una casa inglese

Ti stai trasferendo a Londra? Preparati alle anomalie con le quali potresti avere a che fare nella tua nuova casa inglese. Ecco le otto stranezze più diffuse nelle abitazioni del Regno Unito: dettagli pratici da tenere presente per rendere meno stressante e traumatico il tuo trasferimento all'estero.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

1. Convivere con qualche topo

Che schifo! ...scommetto stai pensando esattamente questo. Purtroppo la presenza dei topi nelle abitazioni inglesi non è una cosa rara, tutt'altro. Ad essere più colpite sono le case con giardino e gli appartamenti al piano terra o primo piano. Ovviamente non è sempre così, ma è una cosa da mettere in conto -per esempio- quando si visita una casa o una stanza da prendere in affitto: se in cucina vedi trappole a terra vorrà dire che gli inquilini presenti hanno già avvistato un roditore. Mantenere il luogo in cui vivi in modo dignitoso è la prima regola per evitare che qualche piccolo roditore si faccia vivo: evita di lasciare residui di cibo in cucina e spazza via le briciole di pane dal pavimento.

2. Spine e prese elettriche diverse

Hai ricordato di prendere gli adattatori elettrici? Tutte le cose che porterai dall'Italia, funzionanti ad energia elettrica, (caricabatteria del telefono, alimentazione del laptop, asciugacapelli, piastra per i capelli, rasoio elettrico, ecc...) qui nel Regno Unito saranno inutilizzabili fino a che non ti procuri un adattatore tripolare.

3. Nei bagni non ci sono prese ed interruttori elettrici

Perchè? Questione di sicurezza. Per accendere e spegnere la luce c'è spesso una cordicella che pende dal soffitto, in alternativa l'interruttore è fuori. Inoltre non puoi usare apparecchi elettrici in bagno, non ci sono prese. Abituati da subito ad usare asciugacapelli e rasoio in camera da letto.

4. Il miscelatore dell'acqua calda, che invenzione!

Questa è una delle cose che personalmente reputo tra le più scomode in assoluto. Sarà così solo nelle case vecchie! ...starai pensando, ma ti assicuro che anche in abitazioni di recente costruzione il miscelatore dell'acqua spesso non c'è! Al suo posto un rubinetto di acqua bollente e un altro d'acqua ghiacciata. Divertiti ad inventare ogni mattina l'acqua tiepida.

5. Bagno e toilette potrebbero essere separati

Un'altra anomalia, diffusa soprattutto nelle abitazioni un po' datate: nella stanza da bagno non c'è il gabinetto. Per i tuoi servizi personali dovrai accomodarti in un ambiente a parte, poco più grande di una cabina telefonica. Un aspetto positivo c'è: se condividi la casa con più persone i tempi di attesa si riducono drasticamente. E come mi lavo dopo aver usato il gabinetto? Domanda legittima, ma mi duole informarti che nel Regno Unito non esiste comunque il bidet.

6. Moquette ovunque!

La moquette è molto diffusa nelle abitazioni inglesi. Solo in cucina si usano le tradizionali mattonelle o il linoleum. A volte anche in bagno c'è la moquette -una scelta a mio avviso pessima da punto di vista igienico- ma fortunatamente non molto diffusa. Dover gestire un enorme tappeto che ti copre tutta casa non è semplice: bisogna pulirlo spesso, non ci si cammina con le scarpe e bisogna far attenzione a non macchiarlo con liquidi tipo olio e vino. Buona fortuna.

7. Il gas? È possibile vivere senza!

In moltissime abitazioni non c'è il gas: tutto funziona ad energia elettrica. In questo tipo di case i riscaldamenti non sono centralizzati, ma ogni camera ha il proprio radiatore elettrico indipendente. Anche la caldaia è elettrica e gestisce la fornitura di acqua calda per la cucina ed il bagno, ma non per la doccia: l'acqua calda della doccia viene gestita da una mini-caldaia installata direttamente nella cabina. Come cucino senza gas? Pazienza, ti abituerai ai fornelli elettrici e ai diversi tempi di cottura.

8. Finestre senza persiane o tapparelle

Le finestre non sono dotate di persiane o tapparelle , quindi nessuna protezione ai vetri. In realtà questa è una caratteristica comune a tutti i paesi del Nord Europa. Se per dormire hai bisogno del buio totale, assicurati che la camera abbia delle buone tende.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Pensi che manchi qualcosa? Sei stato testimone di altre stranezze? Contribuisci a questo articolo lasciando un commento qui in basso.

171
Quanto ti è stata utile questa guida?
Giacomo Drago

Signora, se le case fanno schifo per ragioni di mercato lo dobbiamo poter dire, se alcune usanze sono discutibili pure. E poi ci sono anche le cose buone, come in tutto. La lascio ai suoi vacui proverbi.

Susanna Lett

Ma qui non si sta parlando del mercato immobiliare londinese, ma di topi, sporcizia e quant'altro.... inesistenza di tovaglia e tovaglioli... il calcare nel bollitore (io vivo nel Molise e vi assicuro che anche qui se ne fa tanto di calcare, bisogna pulirlo ogni tanto con acqua e aceto). Ricordatevi che siete in un altro Paese. Qual è il proverbio? "Paese che vai usanze che trovi". Quindi cercate di capire le diverse usanze, fate delle ricerche e capirete perché alcune cose sono diverse invece di lamentarvi! Se proprio non vi piace tornatevene a casa a passeggiare in piazza a far nulla!

Giacomo Drago

Perché si può parlare di pregi e soprattutto difetti di qualunque cosa senza ragionare per tifoserie. Non penso sia Lesa Maestà o eresia parlare del mercato immobiliare londinese per quello che è.

Susanna Lett

Ma scusate...vi lamentate tanto perchè non tornate al vostro paesello?

Elena Mameri

Vivo a Londra da quasi due anni. Un'altra delle stranezze che ho trovato è che tutte le finestre si aprono verso l'esterno… sarà per una questione di spazio? Essendo gli spazi molto limitati deduco di sì, però che fatica se devi pulire una finestra esternamente dal primo piano in su… Infatti I servizi di Window Cleaning qui vanno a nozze!! Per il resto trovato tutto… Topi compresi! Un'altra cosa abbastanza comune che per fortuna nell'attuale appartamento non c'è e la lavatrice in cucina!!! Le prese in bagno non esistono ma il paradosso è che io ne ho uno esattamente sopra i fornelli in cucina che trovo veramente ridicola! Diciamo che in generale gli standard di costruzione degli immobili in Italia sono di un livello nettamente superiore. Però che ci si può fare? Non si può avere sempre tutto!

Camilla

Io purtroppo non posso più di due /tre mesi quindi se lei aveva bisogno per un lungo periodo non posso essere disponibile !! Grazie mille lo stesso

Emanuela Piccolo

Ciao Camilla. La nosra au pair ha appena ammesso di non voler fare piu la au pair....quindi sto iniziando la ricerca...
preferirei una au pair che abbia voglia e sia "committed" nel restare il piu a lungo possibile...decisamente piu di 6 mesi.

non so come si usa questa application ma credo che chiunque interessata ad una esperienza au pair puo' contattarmi sulla mia mail [email protected]

grazie a tutte voi per aver risposto al mio sfogo!

Camilla

Salve signora Emanuela le scrivo per sapere se ora lei è' aposto con una ragazza au pair?

Emanuela Piccolo

direi anche quell'arnese per far bollire l'acqua....il kettle....se ti va male ci cuociono la pasta con quell'acqua...e di solito ci galleggia il calcare!!ovviamente dipende da che casa vai...mi limito qua perche' non sono molto obiettiva nella mia opinione delle case inglesi e in generale sugli inglesi...buona fortuna a chiunque si avventuri in questa isola! unico consiglio....non fidatevi mai!

Giacomo Drago

Va detto in piena onestà che l'Inghilterra e Londra in particolare ci possono dare buone opportunità e per certi versi sono anni luce avanti a gran parte delle realtà italiane, ma dal punto di vista abitativo parliamo di una giungla angosciante dove l'acquirente (o l'affittuario) tende a rimanerci sempre fregato. Altissima domanda e bassa offerta, combinata ad incuria e usanze bislacche, contribuiscono a questo risultato.

VIVI Londra

E' vero, spesso il campanello non esiste, specialmente nelle Victorian House! Per quanto riguarda il cenare senza tovaglia e tovaglioli, penso sia più dovuto alle abitudini degli inquilini che alla casa in sè :)

andrea gallo

Nelle case private ho notato che il campanello non esiste.Quando arriva il postino o degli amici preparatevi a sentire battere la porta anche con i pugni. .Quando si fa' cena non aspettatevi la tovaglia e i tovaglioli, ognuno x se' e dio x tutti..

kleis

A parte i topi e la moquette in bagno direi che tutto il resto rappresenta la casa in cui vivo qui a londra..però nelle prese elettriche loro hanno una cosa che noi non abbiamo, l'interruttore, ad ogni presa si può staccare la corrente

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI Londra è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0