Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
1

Bike Sharing, Santander è il nuovo sponsor...e le bici diventano rosse

foto copertina di Adam Lawrence

Se per anni avete riconosciuto le Boris Bike per il loro inconfondibile colore azzurro...è ora di cambiare! Per i prossimi 7 anni, infatti, abituatevi a vedere le biciclette di colore rosso: il servizio di Bike Sharing di Londra, infatti, si tinge con i colori di Santander, il nuovo sponsor di Transport for London (TFL).

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Transport for London ha siglato il contratto di sponsorship con Santander per i prossimi sette anni dopo che Barclays aveva già annunciato nel Dicembre 2013 di non voler rinnovare il contratto. Con il nuovo contratto, del valore di £43.75M, le bici e le docking station saranno di colore rosso e prenderanno il nome di Santander Bikes.

Il colore rosso, che già caratterizza i double decker bus e le cabine telefoniche, famosi simboli della capitale inglese, diventerà così il colore simbolo di Londra. Un'operazione di marketing quasi involontaria che, secondo il Sindaco Boris Johnson, si affiancherà all'expertise del gruppo Santander per rilanciare e migliorare il servizio di bike sharing.

Santander Bike Sharingfoto di stationmasterapp.com

Non tutti però sembrano contenti di questo cambio di sponsorship: a muovere le critiche verso Santander c'è Greenpeace che si è vista annullare la richiesta di prestito inoltrata alla banca ad aprile dopo aver accusato l'istituto bancario di aver causato danni alle foreste pluviali in Indonesia.

Anche Darren Johnson, membro del Green Party, sembra essere preoccupato per l'accordo con Santander, in particolar modo per la sostenibilità dell'accordo di sponsorship e per le attività internazionali del gruppo bancario. I punti da migliorare, inoltre, sarebbero relativi alla copertura del servizio di bike sharing nelle aree più periferiche, alle tariffe ed ai metodi di pagamento.

L'accordo di sponsorship con Santander, che supera di circa £2m il precedente contratto con Barclays, segna un nuovo inizio per il servizio di Bike Sharing: entro il 2016 si prevede il raggiungimento di circa 1000 postazioni delle Santander Bikes, nuove bici e la nuova app per dispositivi mobili.

1
Quanto ti è stata utile questa guida?
foto copertina di Adam Lawrence
Cosimo

Sono appena tornato da Londra...bellissima!
Purtroppo non ho potuto usufruire del bike sharing in quanto è pur vero che accetta carte del circuito Visa electron, tuttavia, la mia Postepay è di quelle senza chip e le colonnine leggono solamente carte di quel tipo... peccato, sarà per la prossima volta!

Cosimo

Appena di ritorno, riferirò ;-)

VIVI Londra

Tra i circuiti di pagamento accettati figura anche Visa Electron, non dovrebbero esserci dunque problemi ad usare la tua Postepay.

Facci sapere come ti trovi :)

Cosimo

Buonasera a tutti, per informazione, qualcuno sa se il nuovo sponsor accetta Postepay italiana per il bike sharing occasionale?

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI Londra è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0