Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
1

Un altro grattacielo sorgerà a Londra: Renzo Piano pronto a ridisegnare lo skyline della capitale

Foto copertina via mirror.co.uk

Toccherà ancora una volta a Renzo Piano ridefinire il panorama urbano di Londra e restituire vita ad un “quartiere senz’anima” come quello di Paddington.

Un miliardo di sterline il budget stanziato per un progetto che prevede la costruzione di un grattacielo a torre cilindrica che si innalzerà su 65 piani ed ospiterà residenze, uffici e punti vendita al dettaglio, distribuiti su una superficie di 4000 metri quadrati di spazio pubblico. Sulla sommità della struttura un giardino a cielo aperto con vista panoramica sulla capitale.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Tre anni dopo l’inaugurazione della torre Shard, la “scheggia” di 310 metri che svetta dalle parti di London Bridge, il celebre architetto italiano si prepara a realizzare un nuovo grattacielo, più piccolo e snello (la torre sarà alta “solo” 224 metri), nelle vicinanze del St Mary’s Hospital. La domanda di costruzione sarà presentata nel prossimo consiglio di Westminster: in caso di semaforo verde, si potrà dare il via ai lavori che dovrebbero terminare nel 2020.

L’ambizioso progetto rientra nell’ambito di un ampio piano di riqualificazione urbana di Paddington, quartiere trascurato ormai da decenni nonostante rappresenti una delle zone più importanti di Londra.

 Grattacielo Paddingtonfoto via standard.co.uk

Al momento ci si reca a Paddington per due motivi: prendere un treno o visitare un malato in ospedale”, afferma Irvine Sellar, fondatore nel 1991 della Sellar Property Group, team di sviluppatori che ha collaborato con l’archistar genovese al piano di trasformazione urbana del quartiere, situato a soli cinque minuti da Hyde Park eppure attualmente “senz’anima”.

Si tratta di una zona fantastica” continua Sellar, “ma è ferma agli anni ’50, come in una distorsione temporale. La nostra intenzione è quella di creare un luogo in cui le persone possano vivere, mangiare, lavorare e fare shopping. Crediamo che questa proposta possa aiutare Paddington a sfruttare il suo enorme potenziale e che il grattacielo si rivelerà un importante catalizzatore per il continuo miglioramento del quartiere, così come ha fatto ‘The Shard’ per London Bridge”.

Quanto ti è stata utile questa guida?
Foto copertina via mirror.co.uk
VIVI Londra è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0