Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
7

Una giornata a Bristol: visita la città della Street Art dallo spirito ribelle

Scopri le migliori attività ed i tour per visitare Bristol Scopri le migliori attività ed i tour per visitare Bristol da 17€ prenota ora

Benvenuti a Bristol, una città colorata ed eclettica con uno spirito indipendente e una cultura urbana "sfrontata", per così dire! Sui muri è rappresentata la sua vera anima e che si tratti di un concerto, una mostra o un festival, qui c'è sempre qualcosa da fare. Bristol ha due anime: quella diurna, del St. Nicholas Market, della street art di Banksy (e non solo!); quella notturna, della sua scena musicale leggendaria.

Cosa fare e cosa vedere a Bristol: le attrazioni principali

Piccola abbastanza per essere scoperta in pochi giorni, ma altrettanto ricca di attrazioni e unicità, a Bristol basta guardarsi intorno per sentirsi ispirati! Se avete in programma di venirci, assicuratevi di non perdervi i posti e i luoghi d'interesse più caratteristici, vi do qualche indicazione...

Il centro storico e il St. Nicholas Market

Bristol st nicholas marketNel cuore della "Old City", precisamente in quel di Corn Street, c'è un mercato permanente coperto (e in parte scoperto) che è un'istituzione a Bristol. Per i Bristolians semplicemente il "St Nick's Market", questo posto è pieno di banchi che vendono antiquariato, design, vintage, street food e cucine dal mondo. Un pranzetto senza pretese al St. Nicholas Market è un must mentre girate per Bristol!

Aperto da lunedì a sabato dalle 9:30 alle 17:00; il Mercato dello Street Food: martedì e venerdì dalle 11:00 alle 14:30.

  • Tra le bancarelle potete cercare di cambiare le sterline con il famoso Bristol Pound, una moneta che dal 2012 viene accettata da molti commercianti della zona per sostenere l'economia locale.

Brunel's SS Great Britain

Great Western Dockyard, Gas Ferry Road

Bristol brunel ss great britainUna nave-museo attraccata nell'Harbourside vicino a Spike Island, sul fiume Avon. È l'attrazione storica più famosa di Bristol, dovete visitarla. Entrate ed immedesimatevi nei panni di un vero passeggero vittoriano: tutti gli ambienti, dalla First Class allo Steerage, sono molto realistici e addirittura si sentono suoni e odori autentici!

Vi consiglio di prenotare il biglietto in anticipo, soluzione - questa - che vi permette di saltare la coda; considerate che specialmente nei weekend l'attrazione è particolarmente affollata. Aperta dalle 10:00 alle 17:30 (da aprile a ottobre); dalle 10:00 alle 16:30 (da novembre a marzo).

CONTROLLA LA DISPONIBILITÀ E PRENOTA IL BIGLIETTO

  • Una curiosità: giusto a due passi dal porto dove è ancorata la Brunel's SS Great Britain, c'è un'opera di street art famosissima ma che sfugge a molti. Mi riferisco ad un murale di Banksy, l'artista anonimo di Bristol, precisamente alla sua versione de "La ragazza con l'orecchino di perla" di Vermeer. Il titolo dell'opera in inglese è "The Girl With Pierced Eardrum - La ragazza con il timpano bucato", infatti al posto dell'orecchino vediamo... un antifurto! Per vedere l'opera dovete andare al 6 Hanover Pl, il murale è alle spalle degli studi di registrazione Dockside Studios.

Alla fine della visita potete continuare a passeggiare lungo il fiume, da Spike Island fino a Wapping Wharf.

Wapping Wharf, il quartiere con il museo M Shed

Il quartiere più nuovo e completamente rinnovato di Bristol (mi ha ricordato moltissimo quello di Southbank a Londra!) è diventato un po' la nuova scena "foodie" della città, con un sacco di café e ristorantini particolari dove si mangia di tutto, dallo street food al fish and chips, dalla pizza ai gelati artigianali, al cibo messicano.

Per provare il tipico sidro della zona, andate al Bristol Cider Shop, allestito all'interno di un container riconvertito -  è stato nominato più volte il miglior negozio di sidro nel Regno Unito! Siamo a due passi dal fiume, lungo il viale alberato Gaol Ferry Steps, che collega il sud di Bristol al centro città.

  • Da non farsi mancare a Wapping Wharf anche una passeggiata all'insegna dello shopping, in giro per i suoi negozietti indipendenti.

Proseguendo su Museum Street, in 3 minuti arrivate al museo M Shed; è un bellissimo spazio espositivo su 3 piani che racconta tutta la storia di Bristol, dei suoi abitanti e delle sue personalità più importanti attraverso una mostra permanente di cimeli e fotografie. L'ingresso è gratuito; aperto tutti i giorni tranne il lunedì, dalle 10:00 alle 17:00.

Bristol Underground e Tour della Street Art: Banksy e non solo

Guardatevi intorno sui muri della città e vi innamorerete di Bristol! Una cosa che ho fatto e vi consiglio assolutamente, è partecipare ad un tour guidato a piedi alla scoperta di murales, graffiti e stencil che "disegnano" il look dei palazzi della città.

Bristol murale palazzo

Vi assicuro, si impara molto sulle differenze tra street art, graffiti, sulle faide locali e, ovviamente, si ammirano opere bellissime in continua evoluzione: sì, perchè a parte i pezzi storici, altri lavori spariscono e altri nuovi si aggiungono ogni settimana!

I tour dei graffiti sono guidati da street artist locali e sono in inglese. Si prenotano SOLO sul sito ufficiale del tour operator wherethewall.com.

Vi sembrerà quasi di passeggiare per le vivaci strade di East London e invece siete a Bristol. Vedrete i murales di Banksy (anche i suoi primissimi lavori) e di tutta una serie di artisti locali ed internazionali come Inkie, Nick Walker, Tsunami, Connor Harringhton, JPS, Jody Thomas etc. Tra i più famosi:

  • "Well Hung Lover", prima opera di street art al mondo ad essere stata legalizzata;
  • "The Vandal", di Nick Walker;
  • "The duel of Bristol" di Connor Harringhton;
  • "The big deal" di JPS

Il tour della street art si conclude a Stokes Croft, il quartiere più creativo e stimolante che mostra Bristol per la città ribelle e contemporanea che è! La guida ci ha portati all'interno di Hamilton House, uno dei community centre più attivi di tutto il Regno Unito, purtroppo in pericolo in questo periodo perchè il processo di gentrificazione dell'area ne sta mettendo a rischio la sopravvivenza.

Fermatevi al The Canteen per un "pit-stop" enogastronomico con vista graffiti: “The Mild Mild West” di Banksy e “Breakdancing Jesus” di Cosmo Sarson. Si mangia bene, si beve birra e sidro locale e si vive a pieno lo spirito di Stokes Croft - la sera c'è sempre musica dal vivo!

  • Sempre in tema di street art, un'altra zona molto "hipster" è Bedminster, a sud del fiume, che ospita ogni anno alla fine di luglio, il più grande festival di arte urbana in Europa: l'Upfest Festival porta a Bristol centinaia di artisti di strada e graffitari!

Clifton Village, la zona "posh" di Bristol

Proseguiamo con un giro a Clifton, il quartiere più chic di Bristol, con le sue bellissime case colorate sulla collina, quelle che si vedono passeggiando lungo il fiume. Per una passeggiata tra negozi di classe, boutique e caffetterie indipendenti, dirigetevi su The Mall, Princess Victoria Street, Boyce's Avenue e al Clifton Arcade, vicino a Victoria Square, uno splendido porticato vittoriano. Inoltre, a Clifton si trova anche lo zoo di Bristol, uno dei più antichi nel Regno Unito.

Molti scoprono il quartiere un po' per caso, sulla strada per arrivare al famoso ponte sospeso di Clifton. Infatti, salendo, si passa sotto il Suspension Bridge, che è diventato una delle icone di Bristol. Suggestivo ammirato dalla strada in riva al fiume, ma lo si può anche attraversare (gratuitamente) con foto annesse al panorama mozzafiato sulla gola dell'Avon!

Di nuovo in centro, verso la Cattedrale di Bristol

Dirigiamoci di nuovo verso il centro. Arriviamo al famoso Bristol Museum & Art Gallery - vi consiglio di controllare quali sono le esposizioni temporanee in corso, sono sempre di altissimo livello! Proseguiamo passando davanti alla bellissima Università di Bristol e poi lungo Park Street, fino ad arrivare al parco "College Green", proprio di fronte al murale "Well Hung Lover" di Banksy. Eccoci arrivati alla Cattedrale di Bristol, famosa per le sue vetrate colorate e i suoi interni bellissimi. L'entrata è gratuita.

  • A proposito di chiese, a Bristol ce ne sono alcune molto belle e piene di storia: Temple Church, in Victoria Street, venne distrutta da un bombardamento durante la Seconda Guerra Mondiale - non si può visitare ma si può ancora sbirciare tra le sue rovine; e poi St. Mary Redcliff, nelle vicinanze, che detiene il titolo di edificio più alto di Bristol.

Stai cercando un hotel in offerta a Bristol?
In collaborazione con: Booking.com

Stai cercando un hotel in offerta a Bristol?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com

Nightlife a Bristol: club e musica dal vivo nella patria dei Massive Attack

L'ho sperimentato io stesso, stare in giro tutto il giorno per Bristol è stancante ma, ve lo assicuro, bisogna fare uno sforzo e vivere la città anche di notte! Ci sono grandi club che ospitano DJ e concerti dal vivo fighissimi - ricordiamoci che l'identità musicale di Bristol è fortissima ed è legata a nomi come Tricky, Portishead, PJ Harvey e Massive Attack. Diciamocela tutta, non molti posti possono eguagliare Bristol in quanto a "clubbing"!

Dall’acid jazz, al dub alla techno music, la musica è protagonista della nightlife della città. Per sperimentare una notte all'insegna della musica dal vivo in quel di Bristol, ecco alcune delle migliori venue:

The Canteen: Al n. 80, Strokes Croft questo localino particolare frequentato soprattutto da giovani universitari, ospita sette giorni su sette concerti gratuiti di tutti i generi musicali - dal blues rilassato fino al Latin-funk hip-hop.

The Old Duke: Su King Street, questo pub prende il nome dal leggendario jazzista "Duke" Ellington. Clienti più "raffinati" e studenti alternativi vengono ad apprezzare le performance di jazz dal vivo tutte le sere della settimana.

Thekla: Una nave ancorata al Mud Dock, è il night club più famoso ed esclusivo, oltre che uno dei più antichi di Bristol. Musica house, indie, performance di chitarra: il cuore della nave vibra a ritmo di musica dal vivo diverse notti a settimana.

The Fleece: Locale di musica dal vivo a Bristol dagli anni '80. Si trova a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Temple Meads; alcune band leggendarie hanno onorato il suo palcoscenico: Oasis, Queens of the Stone Age, Radiohead e White Stripes per citarne alcune.

Lakota: Parte della vita notturna di Bristol da ben 25 anni. Techno, house, dub, dubstep e diverse piste da ballo per una notte folle. La psichedelica 'Tribe of Frog' suona regolarmente qui.

Dove si trova Bristol e come arrivare da Londra

Bristol si trova nel Sud-Ovest del Regno Unito. Partendo da Londra in treno, vi basterà prendere il diretto dalla stazione di Paddington e arriverete in circa 2 ore alla stazione di Temple Meads di Bristol, che si trova nel centro della città.

Una soluzione molto comoda è quella di acquistare il BritRail Pass e più precisamente il Britrail South West Pass. Nello specifico, si tratta di un pass ferroviario che vi permette di raggiungere da Londra la maggior parte delle località a sud-ovest del Regno Unito (come Bath e Bristol), viaggiando in treno senza limiti, con un unico biglietto. Include i trasferimenti aeroportuali in treno su Heathrow Express e dall'Aeroporto di Gatwick, escluso il Gatwick Express.

VERIFICA LA DISPONIBILITÀE PRENOTA IL TUO BRITRAIL SOUTH WEST PASS


Cutura, arte urbana, musica: vi serve qualche altro motivo per andare alla scoperta di Bristol? Scoprite quali sono le altre attrazioni e città da non perdere fuori Londra.

Hai già visitato questa attrazione? Dicci quanto ti è piaciuta
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI Londra è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0