Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Un giorno nella nobile Windsor: tra storia e natura

Biglietti salta la coda e tour guidati per Windsor da 24 Prenota Ora

Il nome Windsor è famoso in tutto il mondo. La Royal Family inglese lo scelse per omaggiare l’omonima città, da sempre culla della nobiltà britannica e meta di villeggiatura di re e regine. Si trova a pochi chilometri da Londra e, come tutta la regione circostante, è ricca di storia e splendida natura.

Stai cercando un B&B o un hotel a Windsor?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità

Windsor: una storia nobile

Windsor è una piccola città a circa una quarantina di chilometri da Londra. Rispetto alla capitale, a sud del corso del Tamigi.

E’ una località dal lungo e glorioso passato. Grazia alla sua posizione strategica, data dalla vicinanza di fiume e foresta, i reali sassoni scelsero Windsor come sede del palazzo reale. Giocò, dunque, un ruolo fondamentale nella storia della monarchia britannica. Ne è testimonianza il fatto che la casata ancora oggi regnante abbia scelto proprio il nome Windsor, dopo che, durante la Prima Guerra Mondiale, fu costretta ad abbandonare il nome Sassonia-Coburgo-Gotha, di troppo evidenti radici tedesche.

  • Windsor è tuttora frequentata dalla Royal Family. Soprattutto dalla Regina Elisabetta, che qui trascorre molti weekend.

Ma è anche meta turistica rinomata in tutta la Gran Bretagna e non solo. Per le molte bellezze storiche e le altrettanti attrazioni naturalistiche. Della città in sé, ma anche dei paesi vicini e della regione circostante.

Cosa vedere a Windsor

Castello di Windsor esternoIl Castello di Windsor 

CONTROLLA LA DISPONIBILITÀ

Il Castello di Windsor è il simbolo della città. Da più di mille anni è residenza reale ed è il castello abitato più antico al mondo. Fu Gugliemo il Conquistatore, nell’undicesimo secolo a volerne la costruzione. Però in legno. Distrutto da un incendio, fu eretto nuovamente nel 110, su ordine di Enrico I, per poi essere ampliato e portato all’attuale splendore da Enrico II. A parte i dovuti e immancabili restauri, ancora presenta la forma di allora.

Copre circa cinque ettari, e una visita completa può durare anche tre ore. Poiché c’è molto da vedere. A partire dagli appartamenti reali, con le loro incredibili decorazioni (visitabili solo quando la famiglia reale non è in città). Al loro interno, anche la Queen Mary’s Dolls House: la più grande e famosa casa per bambole del mondo, impreziosita da opere e interventi di artisti di fama mondiale.

Imperdibile, come la Cappella di San Giorgio, in stile tardo gotico, dove si riunivano i Cavalieri dell’Ordine della Giarrettiera.

L’Albert Memorial Chapel, invece, è un dono della Regina Vittoria al marito.

E poi ci sono le torri, l’Upper Tower e la Henry III Tower, che offrono un’impareggiabile vista sul parco; a sua volta, un assoluto must.

E che palazzo reale britannico sarebbe senza Cambio della Guardia? Le guardie sfilano tutto l’anno, eccetto le domeniche in Aprile, Maggio, Giugno e Luglio. Camminano per dieci minuti lungo la High Street e, fuori dalla Lower Ward, eseguono la celebre procedura. Più British di questo...

Savill Garden Karen Roe flickrfoto di Karen Roe via flickrWindsor Great Park

Come accennato, il parco che circonda il Castello non può essere ignorato. Armatevi di scarpe comode e partite alla scoperta di un sito naturalistico spettacolare, curato in ogni dettaglio.

Cinque ettari di verde dove scorgere diversi tipi di animale, tra cui 500 renne, e godersi la flora dei vari giardini: impeccabili tutto l’anno. Da veri inglesi.

Il Savill Garden, creato nel 1930, è perfetto per chi ricerca relax: 35 acri riempiti da tipologie di alberi provenienti da ogni parte del mondo. Un chicca per gli esperti del settore.

Sono ben 250, invece, gli acri del The Valley Garden. Un continuo saliscendi a metà tra il bosco “più classico” e una riserva floreale. Tanti i bulbi esotici.

Infine, va assolutamente visto il Virginia Water: laghetto attorno al quale si sviluppa buona parte del parco del Castello. Luogo di quiete e bellezza, dove correre, passeggiare, o semplicemente perdersi, tra natura, cascate, panorami e totem. Sì, proprio totem: il Totem Pole, torre di più di 30 metri sempre presa d’assalto da bambini e curiosi.

Cliveden Commons Wikipediafoto via Commons WikipediaPalazzo di Cliveden

Cliveden è una residenza di campagna poco distante da Windsor. E come Windsor può vantare un ampio parco. In tutto, copre ben 152 ettari.

Risale alla metà del Seicento, e nella sua gloriosa storia ha ospitato diversi personaggi dell’alta nobiltà britannica ed europea.

William Waldorf, visconte di Astor, ne prese possesso nel 1893. Decise di apportare radicali cambiamenti all’interno del palazzo. Sia dal punto di vista strutturale che decorativo. Un lavoro imponente, che, però, non ha intaccato il fascino della dimora.

  • Ora ospita un sontuoso hotel, più volte premiato per l’assoluta eccellenza.

Attorno all’edificio, il grande parco, di struttura semplice ma suggestiva. Tanti i giardini tematici, ma sono il labirinto e la fontana dell’amore i veri simboli di Cliveden.

Il labirinto, inserito nel 1894, è stato riportato all’antico splendore nel 2011, dopo anni di abbandono. Misura più di un ettaro ed è stato creato con piante di tasso alte poco meno di due metri.

La fontana dell’amore, invece, è, tra le tante fontane, la più famosa. Posta alla fine del viale che porta dalla casa al bosco, rappresenta tre figure femminili, con altrettanti cupidi, che si elevano su una grande conchiglia in marmo di Carrara. Di botticelliana memoria.

Dorney Court Wikipedia Commonsfoto via Wikipedia CommonsDorney Court

A pochi chilometri da Windsor, si trova la Dorney Court, casa padronale dei Tudor risalente al Quattrocento.

E’ una vera casa di famiglia, calda e accogliente, testimonianza dell’architettura e degli arredamenti del tempo. La famiglia Palmer, nobile a sua volta, ha abitato la casa per più di 450 anni, conservandola perfettamente.

L’edificio, visti i tanti inserti lignei, risulta medievale, ma ha molto di Vittoriano. Un insolito mix dovuto anche ai lavori di restauro apportati negli anni.

Entrare nella Dorney Court equivale a un salto nel passato: grandi mobili di legno, un tavolo ricavato da una quercia, importati ritratti di famiglia, quadri dipinti dagli stessi Palmer e tanto altro ancora.

  • Curiosità: la Dorney Court è stata usata come set per importanti film come “Elizabeth: The Golden Age”, “L’altra donna del re (The Other Boleyn Girl)” e “Poirot”.

Guildhall Windsor bigliettifoto via Commons WikipediaWindsor & Royal Borough Museum

Un piccolo museo, all’interno di un edificio del 1689, che ripercorre la storia della città e del territorio circostante. Con testimonianze di chi, negli anni, ha vissuto l’evoluzione del posto. Un’esposizione focalizzata su Windsor e la regione dell’East Berkshire, dalla preistoria ai giorni nostri. Con, anche, una sezione virtuale che vi farà accedere, anche se non in senso stretto, in alcuni dei luoghi più suggestivi del Castello.

Eton College flickrfoto di Normann via flickrMuseo di Storia Naturale Eton College

Un museo nato alla fine del diciannovesimo secolo, che raccoglie più di 15 mila esemplari animali. Una collezione che è stata curata dall’Eton College e che, ancora oggi, è utilizzata nell’insegnamento della biologia e della geologia. Ecco perché, è aperto ai turisti solo la domenica pomeriggio, dalle 14.30 alle 17. Qui troverete una vasta selezione di insetti, fossili, uova di uccello e tutto ciò che può riguardare la vita, lo sviluppo e l’origine di varie specie.

Legoland Resort Hotel Windsor Dave Catchpole flickrfoto di Dave Catchpole via flickrLEGOLAND® Windsor Resort Hotel

Se siete accompagnati dai vostri bambini dovete, per forza, fare tappa al Resort firmato LEGO. E non c’è nemmeno bisogno di specificare di cosa si stia parlando. Ogni angolo dell’albergo è impreziosito dai famosissimi blocchetti danesi. Le stanze sono una continua avventura e tutto è pensato per stimolare la creatività e divertire. L’arredamento è fantastico: galeoni dei pirati, scene di battaglie cavalleresche, draghi, cannoni ecc.. Tutto, naturalmente, in LEGO.

  • Proprio all’esterno del Resort, si trova il parco tematico LEGO: attrazioni, spettacoli, continue sorprese. Un paese dei balocchi, per grandi e piccini.

Royal Windsor Racecourse

Ai britannici sono sempre piaciute le corse a cavallo; figuriamoci ai nobili! Non fanno eccezione i reali. Ecco perché anche Windsor ha la sua area destinata alle competizioni ippiche: 165 acri, sulle sponde del Tamigi e all’ombra del Castello di Windsor.
Un grande terreno che, da aprile a ottobre, si anima per le corse (circa 27 all’anno). Ma che, nel resto dell’anno, è destinato anche a concerti ed eventi di ogni genere.

royal ascot horse race london TNT Magazinefoto via TNT MagazineAscot Racecourse

E se parliamo di ippica, Ascot è una garanzia. Qui, dal 1711, va in scena una delle corse di cavalli più famose al mondo. Anzi, forse la più famosa.
Il Royal Ascot, cinque giorni in giugno, attira appassionati e curiosi da tutto il mondo. Vogliosi di vedere cavalli e fantini, ma anche di sfoggiare bizzarri outfits e mostrarsi al resto del parterre. Che è sempre esclusivo e ricercato. Molto più di una semplice competizione...

  • Ascot, comunque, ospita anche le celebrazioni di King George in luglio, il Beer Festival in ottobre, lo spettacolo pirotecnico in Novembre e altre numerose manifestazioni.

Windsor Royal Shopping via geographfoto di Alan Thomas via geograph.org.ukShopping a Windsor

Storia, natura e nobiltà; ma anche shopping: Windsor ha proprio tutto.
Tanti i negozi di souvenir o artigianato. Diverse le occasioni per scovare la “perla nascosta” tra le tante boutique.

Il Windsor Royal Shopping si trova poco lontano dal castello, negli spazi che furono della stazione ferroviaria Vittoriana. Ed è facile notarlo, soprattutto dal grande arco e dalla magnifica stanza d’attesa della Regina Vittoria.

  • Qui trovate 40 negozi, ristoranti, caffè, bar, antiquari, artigiani. Sette giorni su sette, 365 giorni all’anno.

Più moderno, il King Edward Court: polo commerciale nel cuore della città. Meno caratteristico e funzionale anche alle spese di tutti i giorni. Qui troverete brand internazionali, supermercato e gli immancabili punti ristoro. Con ampia zona parcheggio.

Visitare Windsor: tour partendo da Londra

Windsor esterno

Windsor va vista e, come accennato, dista pochi chilometri da Londra. Sarebbe un vero peccato non includerla nel vostro soggiorno.
Anche perché sono diversi i tour pensati per chi è nella capitale e vuole fare “una gita fuori porta”.

  • Potete optare per un tour di Windsor di una mezza giornata. Vedrete la città, il castello e avrete tempo per camminare nel parco. Poi potrete riprendere il bus (privato, sia andate che ritorno) e rituffarvi nella caleidoscopica Londra.

  • Se, al contrario, volete spendere una giornata intera tra Windsor e la regione circostante, affidatevi al Windsor Hop-on Hop-off Tour: il tipico giro sul bus coperto a due piani che vi guiderà alla scoperta delle attrazioni della zona. Ovviamente, con sosta nei luoghi più significativi.
  • Come arrivare a Windsor da Londra

    In macchina, percorrendo la M4. Vi porterà direttamente in città.

    Se preferite i mezzi pubblici: dalla stazione di Paddington Station, prendete il treno diretto a Hereford e fermatevi a Slough. Da lì, raggiungete la stazione dei bus e proseguite con la line 8 (che porta anche a Heathrow), scendendo a York House.

    In alternativa, treno diretto da Waterloo Station con direzione Windsor & Eaton Riverside.

  • Foto copertina di Diego Torres
Quanto ti è stato utile questo articolo?
  • Per niente
  • Non molto
  • Abbastanza
  • Molto
  • Estremamente
Valutazione media di 6 persone 5
Sangue orobico, una Laurea in Lettere, una in Giornalismo e un’infinita passione per lo sport. Metto tutto in valigia e parto. Perché se posso, viaggio; e se viaggio, scrivo. Per trasmettere le stesse emozioni provate girovagando con lo zaino in spalla.

Commenti

Alloggi a Londra per tipologia

VIVI Londra è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0